La diabetologia è il ramo della medicina che si occupa della diagnosi e del trattamento terapeutico del diabete, in particolare del diabete mellito.

 

Di che cosa si occupa il diabetologo?

Il diabetologo, dopo aver diagnosticato la presenza della patologia diabetica,  valuta le eventuali complicanze già in essere e predispone il programma terapeutico dietetico-comportamentale e farmacologico.

 

Quali sono le patologie trattate più spesso dal diabetologo?

Il diabetologo si occupa delle tre tipologie di diabete: diabete di tipo 1 (o insulino-dipendente), diabete di tipo 2 e diabete gestazionale, oltre che del diabete insipido che che si distingue dagli altri sia per cause che per sintomi.

 

 Quali sono le procedure più utilizzate dal diabetologo?

Il diabetologo è uno specialista capace di formulare la diagnosi del diabete in tutte le sue forme e di prescrivere le cure più adeguate; inoltre ha il compito importante di aiutare il paziente a trovare le soluzioni più appropriate per affrontare la patologia e migliorare la qualità di vita, in quanto tutte le forme di diabete, tranne quello gestazionale sono malattie croniche con importanti ripercussioni sulla vita dei pazienti.

La patologia diabetica è rilevabile tramite un semplice esame del sangue che chiarisce e facilita l’eventuale diagnosi o prevenzione, consentendo di controllare le variazioni dei livelli di glicemia nell'organismo.

Il diabete di tipo 1 e il diabete gestazionale si curano con la terapia insulinica in somministrazioni multiple nel corso della giornata.

Le basi della terapia del diabete sono una dieta bilanciata combinata a uno stile di vita attivo che prevede un’attività fisica costante e moderata.

 

Quando rivolgersi a un diabetologo?

È opportuno rivolgersi al diabetologo quando si manifestano i seguenti sintomi:

  • sensazione di stanchezza;
  • frequente bisogno di urinare anche durante le ore notturne;
  • sete inusuale;
  • perdita di peso improvvisa e immotivata;
  • visione offuscata e lenta guarigione delle ferite;
  • frequenti infezioni a carico delle mucose;
  • irritabilità; 

Inoltre è opportuno rivolgersi a un diabetologo quando gli esami del sangue rilevano livelli di glucosio elevati nell’organismo, anche durante il periodo gestazionale, dovuti a un’insufficiente o carente produzione di insulina da parte del pancreas e/o ad alterazioni nell’azione dell’insulina; ogni volta in cui si manifestano nuovi sintomi della patologia diabetica di cui si soffre da parecchi anni; nel caso in cui risulti difficile gestire la patologia diabetica e infine quando si avverte il bisogno di ricevere un ulteriore parere medico sulla diagnosi della malattia e sul piano terapeutico da adottare.