Bi test


Che cos’è il Bi test?

Il Bi test è un esame di diagnostica prenatale, che si effettua tra la undicesima e la tredicesima settimana di gravidanza. Consiste nel dosaggio delle proteine Free Beta-HCG  e PAPP-A, che viene confrontato con le informazioni provenienti dalla translucenza nucale (ecografia ostetrica). Per l’esecuzione, si esegue un prelievo di sangue.

A che cosa serve il Bi Test?

Il Bi test è impiegato per determinare il rischio della presenza di cromosomopatie nel feto, (T21 -Sindrome di Down, T18 – Sindrome di Edwards, T13 – Sindrome di Patau). Questo esame, che fornisce informazioni utili su eventuali alterazioni del patrimonio genetico, non è invasivo.

Dal confronto tra i risultati delle analisi del sangue, della translucenza nucale e altre variabili, come l’età materna, si ottiene un indice di rischio. Se i valori ottenuti risultato superiori al valore soglia, è necessario eseguire indagini di approfondimento, tra cui villocentesi o amniocentesi, ecografie di II livello, ecocardiografia fetale, ecc. per determinare la presenza o meno della patologia.

Chi può effettuare il Bi Test?

Il test è rivolto sia a donne con basso rischio di cromosomopatie (età inferiore a 35 anni), che con alto rischio di anomalie cromosomiche (età superiore ai 35 anni).

 

Scopri di più sul Percorso #MOM in Humanitas Medical Care Arese

 

Sedi

Humanitas Medical Care
Arese
Via Giuseppe Eugenio Luraghi, Arese, MI, Italia